Il corso di perfezionamento post-laurea dell’Università di Pisa in Data Driven Project Management è un corso breve online di 52 ore, che mira a formare project manager che siano in grado di gestire la complessità, il rischio e l’incertezza che la digital transformation introduce nelle organizzazioni.

Il corso, giunto alla II edizione (in partenza il 14 gennaio 2022), nasce dal Master in Industry 4.0 Design: Enterprise Digitalization and 4.0 Technologies delle Università di Pisa, Firenze, Siena e della Scuola Superiore Sant’Anna (vd. sezione Corsi brevi del sito).

Abbiamo chiesto al direttore del corso, il Prof. Ing. Gualtiero Fantoni, di rispondere ad alcune domande:

Clicca sulle domande di tue maggiore interesse per muoverti rapidamente all’interno dell’articolo! 

NB: Le slide mostrate nei video seguenti sono tratte dalla brochure del corso.

Per scaricare la brochure puoi:

visitare la pagina “Corsi brevi” del nostro sito: vai subito alla pagina!

compilare il form in fondo all’articolo: vai subito al form!

Per info: formazione@beammeup.it.

I 10 punti chiave del corso di perfezionamento in Data Driven Project Management

#1 – Perché frequentare un corso di perfezionamento?

I corsi di perfezionamento sono corsi brevi di specializzazione post-laurea che hanno l’obiettivo di mantenere aggiornati tutti coloro che vogliono essere protagonisti del continuo cambiamento in cui siamo immersi.

Il primo corso breve proposto dall’Università di Pisa è il corso in Data Driven Project Management, che affronta in maniera moderna un tema classico come quello del Project Management.

meno di 1 minuto


#2 – Il corso è compatibile con l’attività lavorativa?

Spesso non è semplice conciliare l’attività lavorativa con percorsi formativi; per questo motivo il corso è stato strutturato in modo tale da essere fruibile da tutti. 

Il corso è erogato al 100% in modalità online secondo una formula weekend alterni (venerdì pomeriggio e sabato mattina), ma è possibile seguire le lezioni anche in differita. Per puntare ad un apprendimento on the job, rafforzare il senso di community e scambiare lessons learned sono previsti meetup di approfondimento e sessioni di lavoro in gruppo per applicare i concetti teorici a casi studio.

1 minuto


#3 – Cosa si aspettano oggi le aziende da un PM?

Per un PM moderno è necessario possedere tre competenze fondamentali: 

  • la capacità di gestire i progetti;
  • la capacità di analizzare i dati;
  • la capacità di impattare sulla crescita del business.

I 5 moduli del corso sono stati pensati per raggiungere questo obiettivo: 1. definire il progetto, 2. scegliere l’approccio di gestione, 3. progettare il sistema di misura, 4. governare il rischio e l’incertezza, 5. individuare il prossimo progetto.

1 minuto


#4 – Di cosa tratta il Modulo 1: definire il progetto?

Definire un progetto significa costruirlo in modalità tale da poterlo analizzare e monitorare quantitativamente fin dall’inizio. Un progetto ben definito è un progetto che avrà una vita migliore, sarà più semplice da eseguire, anche grazie alla giusta definizione degli obiettivi e dei confini di progetto.

1,5 minuti


#5 – Di cosa tratta il Modulo 2: scegliere l’approccio di gestione?

Tutti i progetti sono diversi, per natura, risorse e/o obiettivi. Per tale motivo, a seconda di una serie di driver, è bene scegliere la metodologia migliore per gestire ogni specifico progetto. Il confronto con modalità diverse di approccio alle gestione dei progetti può aiutare il PM a saper scegliere ed eventualmente anche a contaminare modelli differenti.

1,5 minuti


#6 – Di cosa tratta il Modulo 3: progettare il sistema di misura?

Non si parla di misura, ma di progettazione del sistema di misura. Il PM deve costruire un sistema che sia in grado di rilevare ciò che è misurabile e definire delle proxy per ciò che è difficilmente misurabile. L’obiettivo consiste nel riportare tutte le rilevazioni effettuate in maniera consistente ai diversi stakeholders.

2,5 minuti


#7 – Di cosa tratta il Modulo 4: governare l’incertezza e il rischio?

Per governare incertezza e rischio si può ricorrere all’utilizzo di tecniche simulative, sia in fase iniziale di progetto che durante il progetto stesso. Il rischio di progetto, però, non dipende solamente da eventi esterni o caratteristiche intrinseche del progetto, infatti per progetti complessi e innovativi è necessario gestire anche il cambiamento organizzativo.

1,5 minuti


#8 – Di cosa tratta il Modulo 5: individuare il prossimo progetto?

Alla fine del progetto, l’attività del PM non si ferma. È  possibile esplorare nuove opportunità di mercato per costruire progetti nuovi partendo dalle lessons learned. Ciò significa diffondere la cultura del miglioramento all’interno dell’organizzazione, così da renderle project driven.

2 minuti


#9 – È previsto il rilascio di un attestato?

L’Università di Pisa rilascia un attestato a coloro che, iscritti al corso in qualità di studenti ordinari, avranno frequentato almeno il 70% delle lezioni e superato la prova finale relativa al project work. L’attestato riconosce anche 9 crediti formativi, eventualmente convertibili in crediti formativi professionali. Per gli studenti iscritti come uditori verrà rilasciato solo un attestato di frequenza. 

Inoltre, grazie alla collaborazione con il CIMEA (Centro di Informazione sulla Mobilità e le Equivalenze Accademiche) verrà rilasciato il micro-credential supplement sul sistema blockchain DiploMe. L’obiettivo principale dell’ente è quello di favorire la mobilità accademica in tutti i suoi ambiti, agevolando per studenti, laureati e professionisti la procedura di iscrizione alle università o la candidatura per posizioni lavorative all’estero.

meno di 1 minuto


#10 – Quali opportunità ci saranno dopo questo corso?

Crediamo fortemente nel valore delle persone, per questo motivo sosteniamo la formazione continua degli Alumni. Per questo motivo, abbiamo creato un programma ricco di eventi formativi e di momenti di condivisione di best practice sui temi più attuali. 

1 minuto


Vuoi saperne di più?

Per ulteriori informazioni sul programma del corso, il calendario e i costi d’iscrizione puoi scaricare la brochure completa compilando il seguente form:


Riferiamo che le preiscrizioni al corso scadono il 22 dicembre alle ore 13:00! A questo link puoi visualizzare il modulo e la procedura d’iscrizione.

Se hai ancora dubbi, contattaci!
Saremo lieti di rispondere a tutte le tue domande!

formazione@beammeup.it